16 01 2012
#2929

TRANSMISSIONS V Festival Ravenna 2012 curation

Pleased to announce the official press release for TRANSMISSIONS V festival 2012. The director Chris Angiolini and I have been talking about collaborating on something like this for a few years and for 2012 he made good on the talk. I suggested a small list of groups Id like to see, and everyone agreed! Also am working together with the artist Timo Ketola on some visuals for this... will post here in due time.

Here you go folks...

15 – 18 marzo 2012

Keiji Haino
Pan American
Tim Hecker
Grouper Violet Replacement
In Zaire
Alexander Tucker
Stephen O’Malley solo
Peter Brötzmann trio (Peter Brötzmann, John Edwards, Steve Noble)
Caspar Brötzmann Massaker

con il patrocinio e il contributo del comune di Ravenna e della regione Emilia Romagna
con il patrocinio della provincia di Ravenna | con il contributo di EniPower

«A forza di anni in tour si finisce per tornare nei luoghi. Si finisce per ritornarci. Questi luoghi diventano una sorta di isola in mezzo al mare dell’incoerenza e dello sconosciuto che costituiscono le nostre esistenze grandemente irregolari e nomadi. Uno di questi luoghi è stato, per me, Ravenna. E specialmente l’ospitalità di Chris, Federica e Dario, e dei locali che gestiscono, il Bronson, l’Hana-bi e il Teatro Rasi. È un grande piacere essere stato invitato ad aiutarli nella cura del loro festival TRANSMISSIONS V ed è un onore per me avere la possibilità di invitare a suonare alcuni dei miei artisti preferiti. Preparatevi per un’esperienza di suoni occulti». - Stephen O’Malley

Sarà lo statunitense Stephen O’ Malley il direttore artistico della quinta edizione di Transmissions, festival di musica contemporanea che l’associazione culturale Bronson organizzerà in vari luoghi di Ravenna tra il 15 e il 18 marzo 2012.

Già ospite di Bronson – e di Transmissions – come solista (la scorsa estate lo abbiamo visto al Ravenna Festival insieme al videomaker Yuri Ancarani) e in alcune delle sue tante e diverse formazioni (Sunn O))), Aethenor, Ktl), O’Malley, che da qualche tempo risiede a Parigi, ha accettato la proposta di dirigere un festival in costante crescita, il cui successo ha evidentemente varcato i confini nazionali.

Stephen O’Malley è il personaggio chiave del metal contemporaneo. È noto per le improvvisazioni supersoniche e distruttive dei suo gruppo culto SunnO))) – che ha ridefinito il metal come genere, e lo ha posto all’avanguardia nel panorama della musica contemporanea – e per i suoi lavori di design innovativo (copertine per lavori di Mayhem, Emperor, Burzum, Earth, The Obsessed, Probot). Come musicista e produttore, O’Malley vanta una discografia di oltre 50 album, e diverse centinaia di concerti nell’arco degli ultimi dieci anni. Oltre a SunnO))), altri suoi importanti progetti sono Khanate, Burning Witch e Thor’s Hammer; tra le numerosissime collaborazioni (con artisti che spaziano dal metal, al noise, alla musica elettronica di ricerca) segnaliamo quelle con Masami Akita (Merzbow), Peter Rehberg, John Wiese, Julian Cope, David Tibet, Oren Ambarchi. Ha realizzato installazioni sonore (alcune delle quali recentemente acquistate dal Guggenheim Museum), soprattutto in collaborazione con lo scultore New-Gothic americano Banks Violette. Il suo sound design, ibridato di elementi strutturali e scultorei, porta ad una reinterpretazione del suono in termini completamente fisici (peso, massa, presenza, gravità).

Più recente la collaborazione con Seldon Hunt: un enorme murale “stampato” per la First Amendment Gallery.

[ARCHIVE]

ideologic.org | ©2017